Evitate di acquistare prima il cucciolo e soltanto dopo un libro specializzato che dia consigli sulla razza.
Il nostro consiglio è di raccogliere prima più informazioni possibili sul piccolo che sognate, che potranno tornarvi molto utili già al momento della scelta.
E' infatti molto probabile che mentre il responsabile dell'Allevamento preposto alla vendita vi illustrerà le caratteristiche dei soggetti della cucciolata, l'emozione di avere davanti agli occhi il vostro probabile futuro compagno di vita vi impedirà di prestare ascolto alla metà delle sue parole!
Un cucciolo di età compresa tra 60 e 80 giorni normalmente è già stato separato dalla madre.
Il processo di socializzazione con l'uomo ed altre specie animali, se ci sono (per esempio il gatto di casa o altri cani più grossi) è avviato da tempo: perciò a questa età è facile intuire se un cucciolo è sereno, equilibrato e felice.
Un piccolo Yorkie alla vista di un estraneo difficilmente si apparta o diventa ombroso: un comportamento di questo tipo farebbe pensare che sia vissuto fino a quel momento isolato e trascurato.
Mentre la naturale positività ed esuberanza dei cuccioli li porta entusiasti a fidarsi del primo venuto.
Dovranno fare di tutto per attirare la vostra attenzione con saltelli e mugolii ed il più impavido si darà addirittura ad impegnative scalate del box di presentazione pur di arrivarvi tra le braccia!
I cuccioli al tatto devono risultare soffici e giustamente vaporosi: un pelo ruvido o scarso già a questa età potrebbe nascondere un difetto di tessitura.
Peli appiccicaticci o eccessivamente sporchi o con molto sebo o forfora potrebbero indicare patologie trascorse, magari anche risolte, ma un cucciolo che esce da una debilitazione necessita parecchio tempo prima di ristabilirsi completamente... E il pelo è uno specchio della salute! Gli occhi saranno limpidi e vivaci, persino maliziosi ed impertinenti. Sprizzano energia e seguono le vostre mosse con grande interesse. Non devono lacrimare o essere opachi. Un poco di secrezione in un angolino non è significativa. Il naso deve presentarsi senza scoli, fresco e leggermente umido. Né starnuti né tosse.
La zona intorno all'ano deve essere asciutta e senza arrossamenti. Se nel box osservate feci queste devono essere ben formate e non eccessivamente maleodoranti.
Il ventre non dovrebbe essere troppo rigonfio; tuttavia tenete presente che la somministrazione di un pasto comune all'intera cucciolata provoca inevitabilmente una gara a chi si accaparra i bocconi migliori ed in maggior quantità: è un comportamento naturale dovuto alla istintiva necessità di eleggere un capobranco, col risultato che spesso i cuccioli più dominanti mangiano più del necessario.
Una volta a casa, senza competitori, l'avidità sparirà e con essa anche l'eventuale pancione.
Le orecchie fino ai tre e anche quattro mesi possono essere ancora abbassate, ma mai troppo floscie o aderenti alla testa, altrimenti è probabile che non si alzeranno mai.
Se sono già erette non devono presentare croste o secrezioni dal condotto. Se invece sono applicati i cornetti, le punte devono risultare normalmente tiepide: troppo fredde o troppo calde possono indicare una applicazione errata del cerotto, che va subito rimosso.

Fonte: alibyorkshire.com