Fino ai due mesi di età un cucciolo che vive in casa ha una necessità di toeletta molto ridotta, che riguarda soprattutto la pulizia degli occhi con un tamponcino inumidito e quella della zona perianale, dove sarebbe bene accorciare i peli per evitare che si sporchino.
Se poi il cucciolo mangia pappa umida (che è comunque poco indicata - vedere la sezione alimentazione) bisognerà pulirgli i baffetti. Non sono opportuni bagni e spazzolate profonde.
Dopo i due mesi e mezzo il pelo inizia a farsi più folto, cambiando spessore e tessitura alla radice, dove inizia il colore nuovo.
Non attendete di avere un manto fitto di nodi per insegnare al cucciolo a sottoporsi volentieri alla toeletta; nel contempo però cercate di evitargli esperienze negative, in modo da avere in futuro la sua completa collaborazione.
Il primo attrezzo può essere una spazzola con dentini fitti, simile al cardatore ma più delicata, da usare anche quotidianamente ma in modo leggero, stando attenti a non graffiare la cute. Da non usare, invece, su testa e musetto.
Appena possibile, passate al pettine di acciaio.
Insegnate al piccolo a farsi toelettare anche nella zona del ventre rimanendo fermo e tranquillo.
Il pelo di un cucciolo solitamente non è molto sporco, ma se occorre, a questa età, si potrà sottoporlo a un primo bagnetto veloce con un buon detergente neutro.
Sciacquate molto bene, e soprattutto, anche in estate, non lasciate mai un cucciolo bagnato: il suo pelo tratterrebbe l'umido per ore e ore.
E' il momento di fargli conoscere il phon...
Nel cane adulto la toeletta è molto semplice.
Una buona spazzolata quotidiana è la scelta migliore.
Se il vostro Yorkie è particolarmente setoso sarà meno soggetto ad annodamenti e quindi potranno passare anche molti giorni tra una toeletta e l’altra.
Stesso discorso per il bagno; la razza Yorkshire è priva di sottopelo, non fa muta stagionale e non ha una cute untuosa o meleodorante: non è quindi il caso di sottoporre troppo assiduamente uno Yorkie a bagni fortemente detergenti.
La compagnia di un cagnolino pulito è maggiormente gradevole (anche perchè spesso dorme su letti e divani), tuttavia il bagno non dovrebbe essere fatto più di 1 volta al mese proprio per evitare che la cute, esageratamente sgrassata, inizi a produrre sebo in quantità per riequilibrare le perdite.
Esistono innumerevoli tipi di shampoo, alcuni di ottima qualità e specifici per peli lunghi o per la razza: all’olio di mandorle o di jojoba o di germe di grano, alle vitamine, shampoo antibatterici e antinfeltrenti... Ovunque cada la vostra scelta, fatene solo una questione di qualità.
Un piccolo consiglio: ogni 2 o 3 bagni trattate preventivamente il pelo con un impacco di Olio di Visone per Yorkshire e lasciatelo in posa per 10-15 minuti prima di passare allo shampoo, al balsamo e al risciacquo.

Non dimenticate mai il balsamo dopo lo shampoo!
Dopo il bagno, mentre provvedete ad una perfetta asciugatura a phon, passate tutto il corpo prima con la spazzola, poi con il pettine, eliminando gli eventuali nodi.
Pulite le orecchie (senza andare troppo in profondità) e date una scorciatina alle unghie con l’apposito attrezzo, facendo attenzione a non provocare sanguinamento.
Concludete con la scriminatura centrale - la cosìdetta "riga in mezzo" - che va dall’occipite (la nuca) all’inserimento della coda.
Da ultimo mettete l’elastico o la molletta che trattiene il ciuffo della testa.
Se preferite un cane senza ciuffo accorciate la frangia abbastanza da evitare che i peli incurvandosi entrino negli occhi provocando irritazione e congiuntiviti.
Personalmente riteniamo però che uno Yorkie senza ciuffo risulti alquanto snaturato.
La tosatura è una validissima alternativa per gestire uno Yorkie da casa più sbarazzino.
Scegliete un Toelettatore di comprovata abilità ed affidatevi a lui per la scelta della rasatura migliore in relazione alla morfologia del vostro cane. Fatta una o due volte l’anno vi consentirà di ridurre al minimo l’impegno e di godervi al massimo le virtù del vostro piccolo meraviglioso Campione!
Attrezzatura per Toeletta:
  • uno shampoo specifico
  • una spazzola a denti d’acciaio SENZA pallini antigraffio, che strapperebbero i peli
  • un pettine d’acciaio a denti doppi
  • un tagliaunghie per cani
  • elastici antistrappo o mollettina per il ciuffo della testa
Pettinate il pelo nella direzione della crescita, prima sul dorso e poi a cane sdraiato
Per il ciuffo raccogliete i peli della testa e avvolgeteli in un elastico antistrappo facendo una "cipollina" quasi tra le orecchie.
A piacere aggiungere un fiocchetto colorato.
Un'ultima spazzolata dall'alto verso il basso e il lavoro é finito.

Effettuate periodicamente la pulizia degli occhi con un batuffolo imbevuto di camomilla fredda; le unghie, specie nei cani da appartamento che non riescono a consumarle in maniera naturale, vanno mantenute corte: in commercio potete facilmente reperire l'apposito attrezzo tagliaunghie per cani; vanno appena spuntate.
Per una cura dentale efficace, è possibile già da cucciolo insegnare allo Yorkino a farsi nettare i denti con lo spazzolino "a dito" in abbinamento a dentifricio per cani (reperibile nei migliori pet-shops).
Noi abbiamo trovato in commercio un ottimo dentifricio spray, che si è rivelato estremamente efficace e molto ben tollerato dalla nostra Baguette: il Dentifricio Spray ad azione Alito fresco di Armonie Naturali, distribuito da Camon S.p.A. di Albaredo d'Adige (VR).
Questa razza soffre di caduta precoce dei denti causata dal deposito di tartaro. Fate controlli veterinari periodici per stabilire l'opportunità di asportare il tartaro meccanicamente o con ultrasuoni.

Fonte: alibyorkshire.com