Zecche e Protozoi pericolosi Le zecche - artropodi ematofagi - difficilmente inducono problemi legati alla sottrazione di sangue (a parte le infestazioni massive).
Possono però rappresentare pericolosi vettori di altri agenti patogeni come Ehrlichia ed altre ricketsie, Babesia e Borrelia (malattia di Lyme).
Tali microrganismi inducono delle patologie anche piuttosto gravi, ma sono disponibili validi presidi di profilassi indiretta contro le infestazioni da zecche, tra i quali i migliori appaiono i collari e le gocce spot-on.
La protezione del cane deve essere particolarmente intensa allorché l'animale viene condotto in ambienti decisamente infestati, come alcune campagne e certi boschi.

Consiglio: staccare la zecca con attenzione e distruggerne il corpo. Prevenzione con prodotti spot-on (Exspot® una volta al mese) o collari (Scalibor®: protegge per 6 mesi).

Le Leishmaniosi sono malattie infettive provocate da alcuni microrganismi protozoi trasmessi da alcuni insetti quali i pappataci, detti per questo "vettori".
Diffuse soprattutto nei paesi a clima caldo, le Leishmaniosi sono di due tipi: viscerale e cutanea.
La prima, detta anche kala-azar, si manifesta dopo 2-4 mesi di incubazione con febbre, danno epatico e anemia.
Il secondo tipo di Leishmaniosi é detta anche "bottone d'oriente", e porta alla comparsa di lesioni della pelle (ulcere) sul muso e sulle zampe, e delle mucose nasali e orali.
La maggior parte dei proprietari di cani viene a conoscenza dell'esistenza della malattia solo dopo averla incontrata direttamente. L'opera di prevenzione è ancora troppo limitata e sporadica

Per maggiori informazioni sulla malattia, molto pericolosa e subdola, consultate i seguenti siti:

www.leishmania.it
www.cdc.gov (in Inglese)